Cavehill

Tra le tante colline che dominano Belfast c’è Cavehill. E’ facilmente distinguibile dalle altre per la caratteristica conformazione in basalto che si trova alla sua sommità e che viene scherzosamente chiamata “Napoleon’s Nose”, il naso di Napoleone, visibile praticamente da qualsiasi zona di Belfast e, nelle giornate limpide, anche dalle coste della Scozia. Con un elevazione di circa 370 m.s.l.m. offre ampie vedute sulla parte orientale di Belfast e dei suoi sobborghi, tra cui Glengormley, Whiteabbey, Mossley, Monkstown e Carrickfergus, nonchè sul Belfast Lough, il canale che collega Belfast con il Canale del Nord ed il resto del Regno Unito.

sdr

Partendo dal Castello di Belfast, ricostruito qui tra il 1862 ed il 1870 dopo l’incendio che lo ha distrutto nel centro di Belfast nel 1708, è possibile seguire un anello di circa 7,2km che porta in cima a Cavehill. Approcciando il giro in senso antiorario (scelta consigliata), nella parte bassa del percorso si passa attraverso un ombreggiato e ripido boschetto dove non è raro incontrare qualche scoiattolo e fauna molto varia.

cof

Benchè ripido il tratto iniziale è relativamente breve, ed anche il bosco lascia rapidamente spazio ad un ambiente più aperto e con rada vegetazione. In compenso iniziano a scorgersi le prime timide vedute dell’area portuale e dei paesi che corsteggiano il canale. Poco distante dai numerosi punti panoramici che arricchiscono la salita, è presente anche l’entrata della più grande delle 5 caverne, probabilemente utilizzate per l’estrazione del ferro, che danno il nome all’intera collina.

sdr

sdr

Continuando a salire lungo il sentiero la vegetazione cessa completamente per lasciare spazio ad estese praterie collinari e decisamente ventose. In brevissimo tempo, con una ripida salita finale, si giunge quasi in vetta. Da qui è possibile ammirare il naso di Napoleone, sede del “McArt’s Fort”, di cui è rimasto ben poco, se non alcune mura di terra. Dalla sua base è possibile ammirare Belfast e i suoi dintorni a 180°.

sdrsdrsdrsdr

Il sentiero di ritorno scende più dolce e si affaccia su Divis, la più alta delle colline di Belfast con i suoi 478 m.s.l.m. e fino al 2005 sotto il controllo del minstero della difesa che la ha utilizzata come area per le esercitazioni per le armate Inglesi. In poco tempo si ritorna al punto di partenza rientrando piano piano nella boscaglia. Nel complesso il giro non presenta difficoltà ed offre degli scorci molto interessanti sulla parte più meridionale della contea di Antim (dove sorge Belfast).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...